Intervista all’autrice: Desy Icardi!

Ciao a tutti lettori, oggi cercherò di farvi trascorrere qualche minuto tranquillamente con una nuova intervista! Ecco che libro ho letto di questa autrice:

https://www.instagram.com/p/B-e5E6oH7Xm/

La recensione completa la trovate qui: https://lalettrice.altervista.org/la-ragazza-con-la-macchina-da-scrivere-recensione/

E’ un’autrice disponibilissima, vi consiglio di seguirla: https://www.instagram.com/desy_icardi/?hl=it . Vi lascio all’intervista!

  1. Il tuo ultimo romanzo si intitola “La ragazza con la macchina da scrivere” ed un oggetto è
    particolarmente importante per la protagonista, Dalia: la sua Olivetti Rossa. La macchina da
    scrivere ha un significato importante anche per te?

    Ho studiato dattilografia alle scuole superiori, ma non sono mai stata una brava
    dattilografa. La macchina da scrivere per me ha un valore iconico, la collego ai grandi
    scrittori e giornalisti del ventesimo secolo. Sui tasti delle macchine da scrivere, in pratica, è
    stata scritta la storia del Novecento.
  2. Da cosa nasce questa tua passione per i libri? In quanto sono fondamentali in entrambi i
    tuoi romanzi, anche se non ho ancora letto il primo.

    Sin da piccola ho amato i libri, le librerie e le biblioteche. Ho passato infinite ore piegata sui
    banchetti dei libri usati in cerca di qualche chicca; adoro la sensazione della carta sui
    polpastrelli, l’odore dell’inchiostro e soprattutto le storie che le pagine custodiscono. Nei
    miei romanzi cerco di evocare le atmosfere che ho sempre amato, ecco perché mi ritrovo
    spesso a parlare di libri.
  3. Quanto pensi che sia importante per i giovani scrivere e parlare delle proprie passioni?
    Penso che per i giovani, come del resto per chiunque, sia importante coltivare il proprio
    lato creativo, ma la scrittura è soltanto uno dei tanti modi che si possono utilizzare.: c’è chi
    scrive, chi dipinge, chi inventa una ricetta… A ognuno la modalità che più gli è congeniale.
  4. Dalia è un personaggio dolce e forte, mi è entrata nel cuore. Come ti è nata l’idea di parlare
    di lei?

    Dalia, la protagonista de La ragazza con la macchina da scrivere, è nata da un’immagine:
    un vecchio manifesto pubblicitario dell’Olivetti sul quale è ritratta una giovane donna con
    un grande cappello, che mostra la sua macchina da scrivere portatile.
  5. Domanda di rito: immagini la tua vita senza scrittura? Motiva la tua risposta.
    Posso tranquillamente immaginare la mia vita senza scrivere, ma non senza leggere. Mi
    reputo una lettrice che scrive e non una scrittrice che legge.

Spero di avervi tenuto compagnia, anche se per poco tempo. Grazie lettori, a presto! @la_lettrice_ • Foto e video di Instagram

Pubblicato da lalettrice

Mi chiamo Giusi, ho 17 anni e amo leggere. Amo la poesia, credo che proprio come diceva Shakespeare, attraverso le parole delle poesie rendiamo immortali i nostri sentimenti. Amo anche aiutare autori emergenti o case editrici a far conoscere stupendi libri. Grazie a chiunque spenderà il suo tempo a leggere le mie parole, siete preziosi. Vi voglio bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.