La ragazza con la macchina da scrivere. Recensione!

Ciao a tutti lettori! Oggi sono qui per parlarvi di una delle letture migliori dell’ultimo periodo, ecco di che libro si tratta:

Ecco alcune delle caratteristiche del libro:

  • Casa editrice: Fazi Editore
  • Autrice: Desy Icardi
  • Numero di pagine: 365 circa
  • Codice ISBN: 9788893256773
  • Prezzo: 15.00 €

Trama e introduzione al libro

Dalia Buonaventura è una giovane ragazzina nel 1940, che lavora nello studio del ragioniere Borio dopo la perdita del lavoro del padre e la fuga della madre. Ha sulle sue spalle il peso di molte situazioni spiacevoli, ma il suo lavoro le piace molto, fa la dattilografa.

Dalia è però una donna nel 1994 ed in seguito ad un piccolo incidente, così chiamato da lei, ma che in realtà è un ictus, sarà per lei molto difficile ricordare degli avvenimenti della sua vita e riuscirà a farlo solamente al buio, battendo a macchina la sua storia, perché ciò che non riesce a ricordare la mente lo fanno le dita.

Ha imparato a dattilografare da piccola ed adesso grazie a questa sua capacità scrive spesso sotto dettatura anche per vari clienti del signor Borio: la vedova Monti, il signor Frutterio, la signorina Marietta Girola e le sue due assistenti… Purtroppo Dalia a causa dell’orgoglio paterno non può vantare di avere delle amicizie e questi sono gli unici contatti umani che ha. Ad eccezione della loro domestica Dorina (in parte anche di suo nipote Gianni, ma il padre è contrario) e della sua amica di una vita, Ester.

Presto arriverà un nuovo cliente, Nuto Cerri un celebre scrittore, ma molto strano e mentre Dalia lo aiuterà a scrivere il suo romanzo a puntate, lui l’aiuterà a scrivere ed a stravolgere la sua vita.

Nel corso degli anni incontrerà molte persone che saranno per lei fondamentali, come l’avvocato Ferro, ma di Dalia vi posso assicurare che è una donna forte, piena di tenacia e che sarà capace di farvi provare forti emozioni. Sarà per un po’ la vostra amica del cuore.

La Dalia del ’94 ha una questione in sospeso, una busta gialla ed un foglio dattilografato con la parola “FINE”, solo questo è ciò che riesce a ricordare del periodo prima del suo piccolo incidente, ma quali saranno gli altri personaggi coinvolti?

Citazioni:

“Voi signorine moderne che lavorate cambierete il mondo, e magari farete anche meglio degli uomini!”

Che siano oggetti di pregio o soltanto ciarpame, tutti gli articoli del tuo negozio hanno un tratto comune: hanno una storia.

Ferro aveva un concetto del tempo tutto suo, ne temeva l’inarrestabile scorrere, ma la sua non era paura di invecchiare dato che, come sosteneva con poco garbo la sua domestica: “Lui non è stato giovane, neppure da giovane”. Ciò che impensieriva l’avvocato rispetto al trascorrere del tempo era la limitazione che comportava con le letture.

Considerazioni personali e conclusioni

La storia di Dalia mi è entrata nel cuore, è una storia dal sapore dolce con un retrogusto amaro; i personaggi entreranno nel vostro cuore e la duplice narrazione tra eventi del ’94 ed eventi degli anni Quaranta vi permetterà di chiarire molti dubbi e rivivere con lei degli eventi.

Lo stile dell’autrice è molto semplice e scorrevole, per nulla pesante e vi renderà la lettura ancora più piacevole.

Personalmente credo di essermi innamorata dell’avvocato Ferro che riesce a trovare un libro per ogni occasione, ogni stato d’animo e che attraverso le sue letture sappia aiutare così tanto le persone.

Dalia è una di quelle persone che vorrei conoscere e con la quale vorrei discutere del più e del meno, ma anche degli eventi importanti che sono accaduti e che lei ha vissuto, in particolar modo l’odio immotivato nei confronti degli ebrei e della famiglia della sua amica Ester, della Seconda Guerra Mondiale e di quanti danni facciano le guerre, non solo fisicamente.

Vi consiglio di cuore questa lettura, trovo sia molto adatta per questo periodo!

Un ringraziamento speciale va all’ufficio stampa Fazi Editore e alla gentilissima Cristina.

Instagram dell’autrice: https://www.instagram.com/desy_icardi/?hl=it

Scheda prodotto: https://fazieditore.it/catalogo-libri/la-ragazza-con-la-macchina-da-scrivere/

Ciao amici! @la_lettrice_ • Foto e video di Instagram

Pubblicato da lalettrice

Mi chiamo Giusi, ho 18 anni e amo leggere. Amo la poesia, credo che proprio come diceva Shakespeare, attraverso le parole delle poesie rendiamo immortali i nostri sentimenti. Amo anche aiutare autori emergenti o case editrici a far conoscere stupendi libri. Grazie a chiunque spenderà il suo tempo a leggere le mie parole, siete preziosi. Vi voglio bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.