Batora – Il Marchio di Terra

Quanto mi erano mancati i Batora, con la loro forza e il loro coraggio, uniti inconsciamente da un legame profondo, oltre il tempo e lo spazio.

  • Titolo: Batora – Il Marchio di Terra
  • Autrice: Annika Morris
  • Casa editrice: Casta Editore
  • Numero di pagine: 400 circa
  • Codice ISBN: 9788885618374
  • Prezzo: 14.00€ cartaceo
  • Link per saperne di più cliccando qui

IMPORTANTE: Questo volume è preceduto da “Batora – Il Risveglio” che ho già precedentemente recensito sul mio blog. Per leggere la recensione vi basta cliccare questo link

Dopo essersi trovati, conosciuti e almeno in parte accettati e compresi, i protagonisti si ritrovano a dover affrontare una serie di difficoltà e di ostacoli che sembrano talvolta insormontabili per un gruppo apparentemente composto da soli ragazzi, adolescenti privi di esperienza. Ma, come ben dovreste ricordare, ognuno di loro possiede e custodisce dentro di sé qualcosa di ben più grande e potente: un Elemento. Aria e Clima, Fuoco e Metalli, Acqua e Ghiaccio, Terra e Natura: diversi, eppure l’uno il complementare dell’altro, più forti insieme, più fragili separati.

In questo secondo capitolo finalmente tutti gli Elementi si sono riuniti e possono fronteggiare insieme le Tenebre, che diventano sempre una minaccia più imminente e pericolosa per la loro sicurezza: bisogna essere pronti a combattere e a difendersi in qualsiasi momento, indipendentemente da dove si trovano o da come stanno. Per raggiungere questo livello di prontezza, però, è necessario che ognuno di loro sia profondamente consapevole delle proprie capacità e della propria forza, di come questa possa essere sfruttata al meglio attraverso la complementarità con i propri compagni. Non è semplice, specie quando le incertezze sul proprio futuro o su quello dei propri cari si fanno più pesanti, quando non ci si sente più al sicuro, in nessun angolo della Terra.

Segreti, parole taciute, lotte eterne e nuove tensioni saranno i protagonisti del romanzo, il tutto scandito da un ritmo sempre più incalzante frutto di un susseguirsi di nuove avventure e nuove sfide che ci porteranno, assieme ai Batora, in giro per tutto il mondo: se la loro avventura inizialmente nello scorso capitolo era partita da New York, poi proseguirà in Sicilia, nel cuore verde del pianeta o nella sua lunga distesa di sabbia. E’ un fantasy, ma ambientato nel nostro mondo ci consentirà di viaggiare sulle ali della fantasia, di guardare ciò che ci circonda con occhi diversi, con una consapevolezza diversa.

Le tematiche affrontate in questo romanzo sono molte, ognuna assume una sfumatura poi unica e diversa, ma sono tutte riconducibile all’amicizia, la fiducia, la forza di una squadra e l’eterna lotta tra il Bene e il Male, o meglio, sulla prevalenza dell’uno sull’altro. Le Tenebre minacciano l’intera umanità, ma il Bene per difendersi non è costretto a fare forse del male?

Mike dovette far appello a tutta la sua forza di volontà, cercando di non pensare che un tempo quelle persone erano state umane. Tuttavia, sebbene fosse perfettamente cosciente di ciò che stava facendo, una calda e acre lacrima solcò la sua guancia.

Seguendo un po’ la filosofia dello Yin e dello Yang, dentro il bene possiamo sempre notare una punta di male e dentro al male possiamo sempre notare una punta di bene: è per questo che in ognuno di noi si nasconde un lato oscuro, negarlo sarebbe sciocco, il punto è sempre saperlo misurare, riuscire a dominare e controllare. Su questa tematica si riflette molto, in maniera diretta e indiretta, in entrambi i romanzi di quest’autrice, che invitano alla riflessione il lettore, quasi a raggiungere una consapevolezza diversa dell’idea invece che ci accomuna tutti sul Bene e il Male.

Ma ci soffermiamo mai a riflettere su quanto sia importante, o addirittura fondamentale, il gioco di squadra? I Batora dovrebbero essere un esempio per tutti noi, perché grazie a una sempre crescente consapevolezza delle proprie forze riescono a rimanere in contatto, a unirsi e farsi forza l’un l’altro anche nei momenti più difficili; solo così riescono a superare anche quegli ostacoli che appaiono più tortuosi. Il legame, forse, nasce dalla complementarietà dei loro Elementi, ma ciò su cui si basa la loro forza e il loro coraggio nasce solo da un rapporto profondo di amicizia, di comprensione, solidarietà e empatia, che li connetterà e li manterrà uniti durante tutte le avventure che li vedranno come protagonisti, nonostante spesso non sia affatto semplice.

Lo stile dell’autrice è semplice e lineare, il lessico utilizzato non è troppo complesso, per cui la lettura è indirizzata a un pubblico molto vasto ed eterogeneo di lettori. E’ un romanzo che si legge molto velocemente, nonostante le pagine possano sembrare molte, perché la storia cattura l’attenzione del lettore, lo conquista e crea una sorta di dipendenza: si avverte il bisogno di capire cosa accadrà ai nostri Batora. Uno stile intimamente introspettivo, semplice e non troppo accentuato: la narrazione in terza persona fornisce quella giusta intimità per farci comprendere pensieri e stati d’animo dei personaggi, anche senza che siano loro stessi a raccontarcelo.

Sono molti gli aspetti che fanno parte della nostra quotidianità sui quali ci invita a riflettere la penna di Annika Morris, per cui la lettura di questi due romanzi, oltre a farci viaggiare con la fantasia, sento di consigliarvela perché vi entrerà dentro l’animo, vi farà comprendere quanto la nostra Terra sia in pericolo e non solo per delle Tenebre, ma per la moltitudine di problematiche che minacciano il suo equilibrio. Entrerete in connessione profonda con i personaggi, con la storia e vi ritroverete a emozionarvi con loro, ad avvertire la loro stessa tensione nei momenti di pericolo e la loro gioia dopo delle piccole, ma importanti vittorie.

Ci tengo a ringraziare l’autrice e la casa editrice alle sue spalle per la collaborazione che stiamo portando avanti, grazie alla quale ho potuto avere l’occasione di leggere la storia di questi personaggi, che ormai sono diventati un po’ i miei amici, con le loro paure e i loro dispiaceri, ma anche con la loro forza e il loro immenso coraggio.

Sembravano tutti sorpresi da ciò che aveva fatto, e le loro espressioni non arrestarono il suo pianto. Per una volta, la guardavano come se fossero fieri di lei, come se avessero fatto la cosa giusta. E quando a guardarla in quel modo c’erano le persone per cui lei nutriva una sincera stima, non poteva fare a meno di commuoversi: Amy, che aveva sempre una risposta; Mike, che era una spalla sicura su cui contare; Soren, che non perdeva mai il controllo; Alex, che non smetteva mai di lottare; Clo, che andava fiera di quello che diceva o faceva; James, che capita tutti con una sola occhiata. E ovviamente Richard. Le aveva sempre rivolto sguardi preoccupati, come se tutto ciò di cui aveva bisogno fosse la sua protezione. Ma non l’aveva mai guardata come per dirle che approvava le sue decisioni.

Piano piano, tutti la abbracciarono. Sentire quelle mani affettuose su di lei, a darle conforto, la fece piangere ancora di più. “Saremo sempre con te” le sussurrò dolcemente Mike “qualunque cosa succeda”.

Sull’autrice:

Annika Morris, classe 2000, ha iniziato a inventare storie quando ha imparato a scrivere. È più forte di lei: all’improvviso, personaggi sconosciuti prendono forma nella sua mente e la pressano affinché racconti le loro vicende. Il suo motto è “sperimentare sempre” e quotidianamente combatte una dura battaglia contro la noia. Riesce a vincerla ogni volta immergendosi nell’arte, a cui ha deciso di consacrare la sua vita. Abitante di una dimensione perennemente sospesa tra realtà e finzione, non può fare a meno di amare sconfinatamente il genere fantasy. Batora – Il Risveglio è il suo romanzo d’esordio, Batora – Il Marchio di Terra è la sua seconda pubblicazione.

Pubblicato da lalettrice

Mi chiamo Giusi, ho 17 anni e amo leggere. Amo la poesia, credo che proprio come diceva Shakespeare, attraverso le parole delle poesie rendiamo immortali i nostri sentimenti. Amo anche aiutare autori emergenti o case editrici a far conoscere stupendi libri. Grazie a chiunque spenderà il suo tempo a leggere le mie parole, siete preziosi. Vi voglio bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.