Crea sito

Otto anime se vuoi piangere

Vi sto per consigliare otto anime che mi hanno fatto piangere sin dai primi episodi: le loro storie sono così delicate e alcune strazianti che se viste tutte in un solo giorno vi faranno finire le lacrime che avete in corpo per almeno un anno della vostra vita.

Se vedrete questi otto anime preparatevi a piangere, ai singhiozzi e le lacrime che scorrono a fiumi.

  • Angel Beats
otto anime se vuoi piangere

Vi consiglio di preparare i fazzoletti. Un gruppo di adolescenti si trova in una scuola superiore ma, questa è un rifugio per le anime dei morti che non riescono a tagliare i legami con la vita terrena. 

L’inizio può sembrarvi confusionario e potrete, come ho fatto io la prima volta del resto, lasciare l’anime e non vederlo più, ma, vi assicuro che continuando non vi pentirete assolutamente della scelta. Le scene che andranno a seguire vi faranno commuovere . L’anime infatti, oltre ad avere una piacevole grafica, ha delle musiche pazzesche.

Ha solo 13 episodi ed è disponibile sulla piattaforma di Netflix.

Trama:

Angel Beats! è ambientato in una scuola superiore dell’aldilà, una specie di Purgatorio a metà tra il Paradiso e la Terra dove gli studenti imparano ad abbandonare ogni attaccamento rimasto con la vita, prima di reincarnarsi in una nuova vita, scomparendo da quel mondo.

  • Koe no katachi (La forma della voce)
otto anime se vuoi piangere

La nostra protagonista si chiama Shoko ed è sorda dalla nascita, invece Shoya è un bambino molto allegro e vivace. L’inizio non è dei migliori, è quasi orribile e questo segnerà la loro adolescenza. Ma i colori e le animazioni sono pazzesche a mio parere, una storia che vi rimarrà dentro. E’ uno di quegli anime che narrano molte vicende che noi stessi abbiamo vissuto e/o viviamo nel nostroquotidiano.

I personaggi sono ben delineati, ognuno di loro riesce a tirar fuori quella fragilità umana che colpisce subito lo spettatore. Questo film ha qualcosa di speciale, non è solo il modo in cui vengono narrati gli eventi ma è quella capacità di creare la giusta alternanza di scene capaci di farci rimanere senza parole.

Anche questo film è disponibile su Netflix.

Trama:

Dopo aver preso di mira una ragazza con problemi di udito, costringendola a trasferirsi, Shoya è vittima a sua volta di bullismo e viene ostracizzato dai suoi compagni di classe. Anni dopo, decide di intraprendere un cammino verso la redenzione.

  • Voglio mangiare il tuo pancreas
otto anime piangere

Questo anime mi ha fatto piangere come non mai. E’ un’ onda in piena che travolge lo spettatore. Una storia triste, struggente, che non può essere identificato né solo come una storia d’amore né come la storia di una perdita ma, una vera e propria crescita verso l’incertezza del futuro e della vita.

Questo film è un’onda che ti travolge sin da subito, le musiche ci accompagnano in questo viaggio, a volte ho avuto la sensazione di non riuscire a respirare tante le emozioni che questa opera mi stava regalando. Non mancano le scene romantiche e momenti di commozione questo film è una chicca che non potete perdere.

Il film è disponibile su Netflix.

Trama:

Uno studente delle superiori trova il diario di una compagna di classe, Sakura Yamauchi, e scopre che la ragazza soffre di una grave malattia pancreatica e i suoi giorni sono contati. Il ragazzo decide così di trascorrere sempre più tempo con lei.

  • Violet Evergarder
anime piangere

Questo anime è mozzafiato, non solo per i disegni ma anche per la musica. Quello che vediamo è un percorso di rinascita, di crescita.

Vi consiglierei l’anime anche solo per i disegni che ti lasciano senza fiato ma non è solo questo, le musiche, la storia, tutto questo crea la stima che nutro nei confronti di quest’opera.

E’ difficile descrivere a parole quello che la protagonista vive, si ritrova a dover fare i conti con le emozioni, lei che non è mai stata in grado di amare nessuno, o forse sì?

Questo anime però è da vedere, qualsiasi mia parola potrebbe andare a spoilerare parti importanti e delicate.  E’ bello, coinvolgente, capace di farti piangere ma anche di farti ragionare sugli orrori della guerra e non solo, ti insegna tenendoti per mano.

Disponibile su Netflix.

Trama:

Durante un’operazione militare, le forze armate del Leidenschaftlich catturano un’orfana dalle straordinarie capacità belliche che intendono sfruttare nella guerra contro l’impero Garalick. L’orfana viene dunque arruolata da giovanissima e affidata alle cure del maggiore Gilbert Bouganvillea, che le dà il nome di Violet Evergarden e le si affeziona, attribuendole valore come una persona, non come un’arma. Violet, però, essendo stata sempre esposta a null’altro che morte e distruzione, si dimostra incapace di provare emozioni e sentimenti, di cui peraltro ignora l’esistenza. All’indomani della fine della guerra l’ex soldato, per ordine del disperso maggiore Gilbert, viene reintegrata fra i civili e comincia a prestare servizio come bambola di scrittura automatica nella società postale di C. Hodgins, suo vecchio commilitone; da qui in poi, Violet inizia un commovente viaggio interiore alla scoperta delle emozioni umane e del significato delle parole “Ti amo”, che il maggiore Gilbert le aveva rivolto nell’ultimo istante condiviso insieme.

  • 5 cm al secondo
piangere anime

Due amici, separati dalla vita, nonostante gli sforzi non riescono a rimanere in contatto. Ma i ricordi riaffiorano, la voglia di ritrovarsi è tanta. Una storia come tante, sarà questo il motivo delle lacrime scaturite da questo anime.

C’è chi ha amato alla follia questo anime e chi lo ha odiato, io sono nel mezzo, non lo ritengo un capolavoro ma fa la sua sporca figura, una storia d’amore difficile da affrontare, la distanza che è li divide ma questo non potrà dividerli per sempre. La narrazione procede in modo tale da far avvertire subito la crescita e lo scorrere del tempo.

Anche questo disponibile su Netflix.

Trama:

Le vite di Akari Shinohara e Takaki Tono, due allievi delle elementari, prendono strade diverse. Nonostante il tempo e la distanza li spingano verso nuovi orizzonti, i due cercano costantemente di mantenere il proprio legame

  • Your lie in April
your lie in april

Se vi piacciono gli anime che trattano l’amore, l’amicizia ma, siete anche degli amanti anche della musica questo fa al caso vostro. Una malattia incurabile e personaggi straordinari vi faranno piangere per questo anime le lacrime future.

Your lie in April o Bugie di Aprile è stato uno dei primi anime che mi ha fatto disperare guardandolo, questa volta non intendo in senso positivo. all’inizio l’ho dovuto bloccare diverse volte. Dev’ essere guardato al momento giusto: i colori, i movimenti e i disegni vi lasceranno senza parole. La musica adottata mi ha permesso di immergermi nella storia al 100%.

Disponibile su Netflix.

Trama:

Da bambino Kōsei Arima era un prodigio del pianoforte molto famoso tra tutti gli altri musicisti di giovane età. … Persino due anni dopo, Kōsei continua a non poter più suonare il piano, ragion per cui dal suo punto di vista il mondo è monotono e non ha un briciolo di colore.

  • Orange 
orange

Sarà stata la tematica molto forte e che a me sta molto a cuore ma questo anime mi ha fatto piangere come una dannata, sin dal primo episodio. Una lettera dal futuro, dei rimpianti da dover cancellare per poter continuare a vivere, sapere di aver fatto il massimo per salvare un’altra persona. Si potrà rimediare ad alcuni errori? Ma soprattutto, nonostante gli sforzi riusciranno a cambiare il destino?

Questo anime in 13 episodi ci fa capire l’importanza di non avere rimpianti nella nostra vita, di vivere e cogliere l’attimo perché il destino può rimescolare in qualsiasi momento le carte in tavola e distruggerli.

La visione è disponibile su Crunchyroll.

Trama:

Nella primavera dei suoi sedici anni la liceale Naho Takamiya riceve una lettera dalla se stessa di dieci anni nel futuro, in cui vi sono riportati tutti gli eventi di quella giornata tra cui il trasferimento nella sua classe di un nuovo studente di nome Kakeru Naruse. La Naho del futuro ripete più volte di avere numerosi rimpianti, a cui desidera porre rimedio inducendo la se stessa del passato a prendere le decisioni giuste. In particolare, il contenuto della lettera verte proprio su Kakeru, il quale dieci anni dopo non sarà più in vita: Naho chiede infatti di vegliare su di lui per evitare che la tragedia si ripeta.

  • Anohana
anoHana

Jintan, Anaru, Yukiatsu, Tsuruku e Poppo ecco qui i protagonisti, amici d’infanzia, legati tutti dall’amicizia, dal lutto e dai sensi di colpa verso una bambina che giocava sempre con loro Meiko Honma. Cosa succederà? 

Ho lasciato questo anime per ultimo per chi non si commuove facilmente e ha bisogno di qualcosa di più. Per questo Ano Hana è l’anime giusto, ha un contesto molto solido che permette a chi vede l’anime non solo di commuoversi per delle scene romantiche o soliti cliché strappa lacrime ma, i personaggi, la storia e l’ambientazione così realistici anche, se volete passarmi il termine, permette ad Ano Hana di brillare!

E’ disponibile su VVVVID.

Trama:

La storia di un gruppo di amici d’infanzia che cercano di riavvicinarsi alle superiori dopo essersi persi di vista; uno di essi, Jintan, cercherà di esaudire il desiderio di Menma, l’unica ad essere rimasta la stessa nel corso degli anni, facendo incontrare di nuovo tra di loro i vecchi amici ormai distanti.

Spero che questi consigli vi piacciano! Alla prossima!

otto anime se vuoi piangere è un articolo a cura di @ale_opinionerd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.