Crea sito

Salve a tutti lettori e benvenuti, o bentornati sul mio blog, oggi parleremo di un libro che precedentemente avevo segnalato già sul blog, ecco di che libro si tratta:

Ecco alcune delle caratteristiche del libro:

  • Autrice: Sabrina Sodi
  • Casa editrice: Kimerik Edizioni
  • Numero di pagine: 320 circa
  • Codice ISBN: 9788855160360
  • Prezzo, in euro: 19.00

Trama e introduzione al libro:

Questo libro è diviso in due parti, una prima parte è formata dal romanzo “La settima orchidea” , mentre una seconda parte è formata dal romanzo “Nell’ombra di quell’Orchidea”. Per parlarvene, però, non seguirò questa divisione!

In questi romanzi viene raccontata la storia di una ragazza, Isabella, che decide di andare a lavorare in un castello in Toscana, per dare una mano alla sua famiglia composta da sua madre Selina e dalle sue due piccole sorelline Sara e Francesca, ed anche per colmare il vuoto che ha lasciato la scomparsa prematura di suo padre nel suo cuore.

Proprio per questo motivo, Isabella non ha più voluto aprire il suo cuore al mondo, concentrandosi solo sullo studio, sul contribuire economicamente al sostegno della sua famiglia, mentre adesso ben due persone cercheranno di aprire il suo cuore: Federico e Alex.

Entrambi hanno delle caratteristiche che entrano nel cuore di Isabella, ma i legami che si creano dipendono tutti da una maledizione che da secoli ha stregato la serra del castello.

Federico è un uomo affascinante, quasi d’altri tempi, si occupa della cura della serra con Isabella, e nel tempo che trascorrono insieme dialogano molto, Federico è molto interessato a conoscere di più di Isabella, a persuaderla e a istigare il suo cervello e il suo cuore a legarsi a lui.

Alex invece sembra apparentemente freddo e distaccato, ma questo accade solo perché lui conosce la verità , sa cosa lega Federico ad Isabella e sa che questo non porterà a nulla di buono, tenta in ogni modo di dissuadere Isabella e la sua famiglia, ma chissà se decideranno di credergli o meno.

Citazioni:

Mentre parlava mi guardava con quegli occhi scuri, infiniti. Era bello, affascinante, intelligente e colto; avrei potuto ascoltarlo per ore, per giorni e forse per tutta la vita.

Una volta in un libro lessi che le abitudini sono come una fune. Ne intrecciamo un trefolo ogni giorno e ben presto non riusciamo più a spezzarla.

Illustrazioni:

Nel libro sono presenti delle illustrazioni bellissime, realizzate da alcuni ragazzi di un Liceo Artistico. Eccone una:

Considerazioni personali

Non posso parlarvi approfonditamente della trama, altrimenti sarei costretta a svelarvi troppe cose e la lettura sarebbe rovinata!

Posso però dirvi cosa ne penso. La lettura di questo libro è stata molto piacevole, la conciliazione tra gli eventi reali e gli eventi surreali narrati in questo libro è a dir poco perfetta, l’analisi di come gli eventi surreali modifichino gli stati d’animo dei personaggi coinvolti o alterino l’equilibrio della storia anche è molto curata.

Lo stile della scrittura dell’autrice è semplice e molto fluido al punto giusto, la trama è molto intrigante e vi farà diventare dipendenti, avrete bisogno di sapere come va a finire la storia.

Le parti descrittive del libro contribuiscono a rendere ancora più reale la storia, e al contrario di quelle presenti in molti romanzi, non sono per nulla noiose o troppo lunghe.

Conclusioni e link utili:

Ringrazio la casa editrice Kimerik Edizioni per la copia gratuita del libro, potete trovare la scheda del prodotto qua: https://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=3610

Potete, inoltre, trovare la segnalazione sul mio blog al seguente link: https://lalettrice.altervista.org/nellombra-di-quellorchidea/

Trovate l’autrice su Instagram qui: https://www.instagram.com/sabrina.sodi/?hl=it

Per chi volesse seguirmi, mi trovate su Instagram qui: @la_lettrice_ • Foto e video di Instagram

lalettrice

Mi chiamo Giusi, ho 17 anni e amo leggere.
Amo la poesia, credo che proprio come diceva Shakespeare, attraverso le parole delle poesie rendiamo immortali i nostri sentimenti.
Amo anche aiutare autori emergenti o case editrici a far conoscere stupendi libri.
Grazie a chiunque spenderà il suo tempo a leggere le mie parole, siete preziosi.
Vi voglio bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.